4 super vantaggi per chi esegue una regolare revisione sulla caldaia

0
206

Chi fa eseguire con un certa regolarità, come previsto dalla normativa, le operazioni di revisione sulla caldaia da una ditta autorizzata e in regola ha accesso a diversi vantaggi che sono elencati di seguito.

Tutte le certificazione previste

Chi chiama un bravo tecnico della manutenzione e assistenza caldaie a Roma con regolarità avrà tutte le certificazioni che garantiscono il corretto funzionamento dell’apparecchio. Chi non ha una caldai certificata, può ricevere salate multe da 500 fino a 3000 euro. Inoltre, chi non ha un apparecchio certificato non può affittare o vendere l’abitazione se prima non adempie agli obblighi previsti  dalla normativa vigente.

Un minore inquinamento

Le caldaie che sono sottoposte a regolare revisione producono meno fumi inquinanti. Il processo di combustione del gas produce dei fumi responsabili dell’inquinamento atmosferico e una regolare revisione permette di abbassare il livello delle emissioni dannose tramite la pulizia dell’apparecchio e anche del camino.

Una durata più lunga

Chi chiama con regolarità la ditta di manutenzione e assistenza caldaie a Roma e dintorni ah anche il vantaggio di avere un apparecchio che dura più a lungo nel tempo grazie alla minore incidenza di guasti e rotture che possono capitare nel tempo grazie a una buona prevenzione, sostituendo le parti sottoposte a usura.

Un consumo minore di gas

Il gas che la caldaia normalmente usa per produrre calore  davvero molto costoso e in bolletta si vanno ad aggiungere altri costi che la gonfiano, come iva e altre spese che dipendono dal gestore della rete. Per poter avere un minore consumo di gas l’unica cosa da fare è investire in una regolare manutenzione che possa rendere la caldaia più efficiente, andando a migliorare il suo rendimento termico. Una caldaia che consuma meno gas è quella che permette di avere minori costi di gestione nel tempo. La bolletta viene emessa in base ai consumi e tutte le spese sono calcolate in proporzione, perciò minori consumi, significavano anche meno imposte e spese.