Caldaie ed emissioni inquinanti: tutto quello che c’è da sapere

0
95

Molti ancora non sanno della correlazione che c’è tra caldaie e le emissioni inquinanti e quindi ecco pronta una breve guida per capirci qualcosa di più.

Perché la caldaia produce inquinamento

Forse non tutti sono a conoscenza del fatto che la caldaia è un apparecchio che utilizza gas metano e lo brucai per generare calore. Il processo di combustione produce dei fumi che vengono poi espulsi verso l’estremo tramite un camino. Il fumo prodotto viene rilasciato nell’ambiente, creando così un problema di inquinamento, infatti, forse qualcuno ha notato che di inverno, quando si usano le calide in modo massico per riscaldare gli appartamenti, l’inquinamento atmosferico ha un’impennata. Se in inverno l’aria in città è davvero pesante e irrespirabile è anche colpa delle caldaie che infatti hanno una grande peso in questi casi. Per poter ridurre le emissioni inquinanti e esser certi di esser nel range di emissioni previsto dalla normativa vigente, non c’è altro da fare che affidarsi un valido tecnico che opera in regola.

Che tipo di certificazioni rilascia il tecnico

Dopo che il tecnico della caldaia la ha pulita per bene da ogni genere di residuo che poteva bloccare i meccanismi interni, il termotecnico della caldaia procede a misurare con uno strumento apposito il livello di emissioni generato dall’apparecchio in uso. Lo scontrino che viene emesso dallo strumento che misura le emissioni va sempre conservato nel libretto come prova della regolarità della caldaia stessa. Nel momento in cui il tecnico realizza che è tutto in ordine, allora vengono rilasciate delle certificazioni come il famosissimo bollino blu.

SI tratta di una certificazione necessaria che viene ricercata in caso di controlli da parte dell’autorità. In caso di mancate certificazioni perché è intervenuto un tecnico che non era abilitato, allora si incorre in salate sanzioni, oltre poi a dover comunque chiamare un valido tecnico. Inoltre, nel momento in cui si desidera vendere l’abitazione oppure darla in affitto, ci deve essere questo tipo di riconoscimento per poter procedere correntemente come oggi prevede la normativa in vigore.

Per prenotare ora un controllo, clicca qui www.manutenzionecaldaieroma.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here