Casetta da giardino: come scegliere quella giusta

0
36

Avere un giardino di proprietà è sicuramente un grande vantaggio, perché ci consente di organizzare feste e cene all’aria aperta durante la bella stagione e di godere in generale di uno spazio verde. Possiamo ritagliare un angolo per coltivare l’orto, dedicare un’area ai fiori e alle piante, ma dobbiamo anche preoccuparci di mantenere sempre un perfetto ordine. Non c’è nulla di peggio di un giardino trascurato ed abbandonato a se stesso! Per questo, in molti scelgono di acquistare una casetta in legno, che effettivamente permette di riporre le cose che non devono stare in bella vista ma può essere sfruttata per moltissimi altri scopi.

Se anche voi state pensando di mettere nel vostro spazio verde una bella casetta in legno o in altri materiali, oggi vi diamo alcuni consigli per non sbagliare e fare la scelta giusta.

Avere chiare le proprie esigenze

Il primissimo passo da compiere per evitare di fare l’acquisto sbagliato è quello di chiedersi quale sarà la funzione della propria casetta da giardino. Queste semplici costruzioni infatti possono essere utilizzate per diversi scopi ma per trovare il modello perfetto è fondamentale capire a cosa servirà. Sarà un ricovero per gli attrezzi o un deposito per la legna? Ci inserirete le piante durante la stagione fredda in modo che rimangano riparate dalle intemperie? Diventerà uno spazio dedicato al bricolage o sarà destinata ai bambini, in modo che possano giocare in un luogo tutto loro?

Queste sono domande che dovete porvi perché è proprio in base alla sua funzione che dovrete stabilire le caratteristiche della vostra casetta da giardino.

Scegliere il materiale della casetta

Per quanto riguarda il materiale, sicuramente le casette in legno da giardino sono le migliori e non a caso sono quelle più gettonate per vari motivi. Innanzitutto sono molto più calde ed isolate, quindi adatte anche come rifugio per i bambini o per le proprie attività di bricolage. A livello estetico si integrano alla perfezione con l’ambiente circostante non risultando troppo impattanti ma anzi donando un tocco di stile in più a tutto il giardino. Inoltre, le casette in legno sono molto più isolanti anche dal punto di vista acustico e quindi si sentono meno i rumori provenienti dall’esterno.

In alternativa a questo materiale potete scegliere l’alluminio o l’acciaio, che offre una grande resistenza nel tempo ma ha anche molti inconvenienti da considerare. Non è isolante a livello termico, quindi una casetta di questo tipo non sarebbe adatta come ricovero ma solo come semplice deposito di attrezzi ed oggetti che non rischiano di danneggiarsi per il caldo o per il freddo.

Lo stesso possiamo dire del PVC e della resina: due materiali che offrono una buona resistenza ma che generalmente sono più piccole e non vantano un grande impatto estetico. Potrebbero insomma stonare in un giardino curato.

Le dimensioni giuste della casetta

Una volta che avrete scelto il materiale della vostra casetta, non vi rimane che trovare il modello perfetto delle giuste dimensioni. Questo è un aspetto che dovete valutare voi in base alle vostre necessità e allo spazio che avete a disposizione.