Come scegliere un mini videoproiettore portatile?

0
93

Per diversi anni si è pensato ai videoproiettori come dispositivi da utilizzare esclusivamente nell’ambito lavorativo, ma grazie all’evoluzione tecnologica, è possibile acquistare modelli destinati anche all’uso domestico per vedere film e giocare con le console e il pc.

Anche il mondo del lavoro è molto cambiato negli ultimi anni, capita spesso di dover lasciare la propria sede e avere incontri al di fuori, dovendo anche improvvisare presentazioni e proiezioni, in questo caso, in mancanza di una sala apposita, avere un mini videoproiettore portatile è la soluzione migliore.

Si tratta di uno strumento molto utile per chi è sempre in movimento e ha necessità di effettuare riunioni in ogni luogo, inoltre, alcuni modelli offrono un’elevata qualità a prezzi convenienti.

Il videoproiettore portatile è facile da trasportare, leggero e dotato di batteria autonoma, per cui non occorre una presa di corrente; è lo strumento ideale per chi deve proiettare presentazioni, piccoli clip aziendali o un filmato.

I fattori da considerare per scegliere un buon videoproiettore portatile

Un mini videoproiettore portatile è davvero quello di cui avete bisogno? Per aiutarvi a capirlo, di seguito proveremo a spiegarvi come funzionano questi modelli e se sono una soluzione valida, analizzando i fattori determinanti per fare una scelta.

Portabilità del mini videoproiettore

L’aspetto della portabilità è molto importante se decidete di acquistare un mini videoproiettore, soprattutto se dovete utilizzarlo in mobilità, compito per i quali sono stati pensati.

Per questo motivo il prodotto deve essere leggero e compatto, deve avere un peso non superiore ai 300 grammi circa in modo da essere trasportato con facilità, un buon prodotto è il Philips Picopix , dalle dimensioni molto ridotte, tecnologia led, con colori brillati e un ottimo rapporto qualità/prezzo.

In commercio si trovano numerosi modelli di videoproiettori portatili, ovviamente, le dimensioni compatte impongono un sacrificio in termini di prestazioni rispetto ai classici videoproiettori, ma i risultati, per la tipologia di prodotto, sono altamente apprezzabili.

Risoluzione del mini videoproiettore

Anche la qualità dell’immagine sulla superficie su cui proiettare è un elemento importante e indispensabile, è necessario capire cosa si intende per risoluzione e capire qual è quella massima di cui si ha bisogno.

Se si ha bisogno di una proiezione di slide, la risoluzione non è molto importante, mentre se si devono proiettare immagini di alta qualità o si utilizza il videoproiettore come home theatre, allora questo fattore è decisamente più rilevante.

Luminosità e contrasto del mini videoproiettore

Un videoproiettore più è luminoso e più sarà piacevole da usare, la luminosità di quelli compatti parte da 10 lumen per una diagonale pari a 24 pollici e può arrivare fino a 200 lumen per una diagonale di 40 pollici.

I modelli di categoria superiore e, quindi più costosi, possono arrivare a 2000 lumen, offrendo proiezioni di altissima qualità e risoluzione pur avendo dimensioni molto compatte, ovviamente, in questo caso, non si parla più di prodotti di poche centinaia di euro, ma di mini videoproiettori di fascia alta.

Ora avete tutti gli elementi di base che serve conoscere per acquistare un videoproiettore portatile, non vi resta che scegliere tra i tanti modelli presenti in commercio.