Le caratteristiche dei guanti da lavoro

0
177

L’ambiente in cui si lavora molto spesso espone a vari rischi, che possono compromettere in maniera anche grave l’incolumità personale. Infortuni e incidenti sul lavoro purtroppo non sono casi rari. Molte situazioni sul luogo di lavoro richiedono quindi un abbigliamento specifico, che assicuri la protezione del lavoratore. Tra i vari i vari indumenti o accessori da indossare il più delle volte non possono mancare i guanti da lavoro.

Si tratta di particolari guanti che proteggono le mani dal pericoli di lesioni di varia natura che possono succedere in ambito lavorativo: termiche, chimiche, meccaniche, dal contatto con la tensione elettrica. Tutte queste sono le cause principali di infortunio alle mani. Le lesioni alle mani rappresentano forse la gran parte degli infortuni nel settore industriale e artigianale.

I guanti da lavoro devono essere indossati nel caso si utilizzino sostanze  a rischio per le mani e per la pelle. Metterli può ridurre il rischio di infortunio in modo significativo. Proprio per proteggere le mani ed evitare gravi incidenti fino alla menomazione, i guanti da lavoro vengono realizzati con specifici tessuti e inserti protettivi. Puoi trovare guanti da lavoro nel sito EuroHatria. Ma quali sono esattamente le caratteristiche di questi guanti?

Le categorie

I guanti da lavoro sono principalmente pensati per la resistenza all’abrasione, al taglio, alle lacerazione e alla penetrazione. I guanti da lavoro devono proteggere le mani di chi li indossa da peripericoli meccanici o chimici, da calore, fuoco e freddo, da cariche elettrostatiche e corrente elettrica, da vibrazioni, radiazioni ionizzanti e contaminazioni batteriologiche.

I guanti da lavoro si suddividono in tre categorie distinte: la categoria I, dei  guanti protettivi contro i rischi minori, ad esempio gli usa e getta ad uso domestico; la categoria II, dei guanti contro i rischi meccanici e termici; la categoria III, dei guanti che offrono il massimo della protezione. Questi ultimi hanno una migliore resistenza alla penetrazione e alla permeazione chimica proteggendo quindi in particolare le mani da microorganismi e prodotti chimici.

I materiali

I guanti da lavoro garantiscono sicurezza e protezione ai nostri arti grazie ai materiali di cui sono fatti. I materiali più utilizzati per la realizzazione di questi guanti sono molto vari, ciascuno con ottime caratteristiche protettive.

Tra i principali materiali materiali con cui vengono realizzati i guanti da lavoro possiamo trovare il poliuretano, fibra resiste alle abrasioni e agli strappi, il latex, resistente ai prodotti chimici, la gomma di nitrile, che evita le allergie. Altri materiali sono il conosciuto cuoio, che resiste ai rischi meccanici e al calore, la gomma butile, che elimina i rischi del contatto con gli idrocarburi, il neoprene, che resiste agli sbalzi termici e ai prodotti chimici.

Ci sono poi fibre sintetiche come il kevlar, che resiste a tagli e calore, il nomex, per il calore intenso

e i prodotti chimici, lo zetex, contro fiamme e scintille e la gomma viton, che resiste ai composti organici.