Perché è meglio la moderna implantologia dentale rispetto ai ponti tradizionali per sostituire un paio di denti mancanti

0
36

Nessun movimento

Il ponte che sostituiva più denti mancati era davvero scomodo sotto diversi punti di vista. Anzitutto, si muoveva perché i normali prodotti, compresi quelli migliori e più costosi sul mercato, non consentono una tenuta salda per tuto il girono. L’introduzione di liquidi per bere, la produzione di saliva, parlare e masticare fanno sì che il prodotto adesivo perde di efficacia durante l’arco della giornata, facendo muovere la protesi dentale. Questo non accade con la moderna implantologia poiché si tratta di una vite a cui è avvitato il dente artificiale garantendo una tenuta stabile tutto il giorno.

Nessuna infiltrazione

Mangiare per chi aveva una protesi dentale era davvero molto complicato e ad ogni pasto si doveva far moltissima attenzione a quello che si metteva nel piatto, onde evitare problemi e disagi, soprattutto in pubblico. I pezzettini di cibo tendono a infiltrarsi tra la protesi e la gengiva creando un fastidio che dura anche tutto il giorno fino quando non si leva la protesi e la si lava. Mangiare diventa un problema perché è necessario fare attenzione ed evitare cibi duri, fibrosi e solidi che creano pezzetti. Problemi come questi non accadono più grazie alle viti in titanio su cui il dentista Sesto San Giovanni inserisce i denti artificiali che sono proprio come quelli veri, non solo per quanto riguarda il loro aspetto.

Nessun dolore

I ponti artificiali che servono per sostituire alcuni denti, spesso vengono ancorati a denti sani che si trovano lì accanto. Moltissimi che utilizzano questo sistema hanno riportato al dentista Sesto San Giovanni che sentono dolori anche agli altri denti. Avere un pezzo di metallo che si attacca agli altri denti può risultare molto fastidioso e, a lungo andare, può rovinare i denti sani con graffi e simili. Oggi il sistema di implantologia addentale offre anche il beneficio di lasciare del tutto illesi gli altri denti sani dell’arcata dentale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here