Progettare la tua nuova casa: come si fa

0
58

Una nuova casa deve, anzitutto, rispondere alle tue esigenze e poi esser adeguata dal punto di vista strutturale. Se di struttura e di impiantistica te ne intendi poco, il primo aspetto invece è tutto basato sulle tue necessità e richieste.

Il rendering casa online ti permette di avere una chiara visione di come sarà casa tua. Se vuoi progettare oppure anche solo ristrutturare e arredare la tua casa, pensa sempre alle modifiche in base al risultato finale che vorresti ottenere. La progettazione su base personale è il modo perfetto per avere un’abitazione identica come l’avevi immaginata.

La piantina cartacea: oggi è superata

Il progetto per la casa inizia sempre dalla piantina cioè una rappresentazione piana su della carta millimetrata. È il sistema più tradizionale per calcolare con precisione le misure del pavimento, delle pareti e degli spazi interni. La piantina serve anche a evidenziare la posizione degli allacciamenti dell’acqua, della corrente elettrica e del gas.

Quando si ristruttura un appartamento, gli allacciamenti diventano un dato fisso perché bisogna tener presente la loro posizione rispetto all’angolo più vicino della stanza e riportare questa misura su di un foglio.

Oggi le piantine per la tua nuova abitazione sono realizzate tutte online invece che manualmente per poter elaborare il progetto in modo veloce ma soprattutto preciso e senza errori.

Che cos’è il calcolo strutturale e a cosa serve

Nel processo di progettazione della tua nuova abitazione, è indispensabile il calcolo strutturale che va affidato a un esperto progettista, cioè un ingegnere oppure un architetto. Concretamente, si tratta della valutazione nella geometria della casa stessa.

Per esempio, si tiene conto della profondità delle fondamenta, della posizione e della grandezza dei pilastri ma anche delle travi. In questa fase, si possono definire alcuni dettagli relativi alla struttura come, per esempio, dove verrà posizionata la scala che deve essere appoggiata alle parti portanti.

Potrai ora definire, assieme all’ingegnere o all’architetto, dove sistemare porte, terrazzi e finestre. A questo punto, si passa alla progettazione vera e propria dello spazio interno per creare gli ambienti che ti servono. È fondamentale definire prima quali sono i muri portanti dell’abitazione perché sono vincoli che non si possono modificare. Potrei scegliere, ad esempio, se ti piace di più un ampio open space oppure cucina e living divisi.

Un fattore che devi sempre tenere presente quando decidi dove posizionare le diverse stanze ambienti di casa è l’esposizione solare. Di solito, gli spazi meglio esposti e illuminati sono destinati alla zona giorno. Le zone a est sono più illuminate e calde al mattino, mentre quelle a ovest nel pomeriggio. Gli spazi a nord, invece, sono spesso più umidi. Una casa con una buona esposizione ha un valore maggiore grazie a una progettazione attenta e ponderata.

Ricordati di tenere sempre in considerazione anche lo spazio per aprire le porte dei vari ambienti domestici e magari anche lo spazio dell’arredo, se ne hai già uno, affinché tu possa farti un’idea precisa anche dell’estetica finale della tua nuova casa progettata su misura.