Scegliere la caldaia: criteri e valutazioni per un acquisto consapevole

0
184

La caldaia è uno degli acquisti più importanti per la propria abitazione, sia per quel che riguarda l’impianto di riscaldamento sia per l’acqua calda sanitaria. Ad oggi il modello più acquistato è la caldaia a condensazione, uno dei innovativi anche perché consente di ridurre i costi in bolletta e soprattutto il consumo energetico.

 

In caso di primo acquisto o di sostituzione della vecchia caldaia, la scelta può non essere semplice.

Quali sono allora i parametri da tenere a mente? Come capire quali sono le esigenze della propria abitazione? Queste e molte altre informazioni sono disponibili sul sito www.soscaldaiearoma.it

 

Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza!

 

Come scegliere la caldaia

La caldaia deve essere legata alle esigenze degli ambienti da riscaldare e ovviamente del locale in cui andrà posizionata. Uno degli errori più comuni, infatti, è quello di acquistare una caldaia per l’interno e posizionarla poi all’esterno. Ecco quali sono gli altri criteri e parametri da seguire per una scelta corretta e un acquisto consapevole:

  • Qualità: la semplice valutazione del costo spesso induce in errore, ma è importante sapere che per valutare la qualità della caldaia bisogna considerare il rapporto qualità/prezzo. A ciò si aggiunge che vi sono due elementi della caldaia che vanno scelti attentamente e cioè lo scambiatore e il bruciatore.
  • Potenza: al momento dell’acquisto bisogna considerare necessariamente gli ambienti da scaldare. Perché? Maggiore è la superficie da scaldare, maggiore dovrà essere la potenza della caldaia da acquistare.
  • Acqua calda sanitaria: utilizzare una caldaia al solo scopo di produrre acqua calda sanitaria e non come fonte di riscaldamento ambientale, è un’ulteriore valutazione da fare prima dell’acquisto. Esistono, infatti, modelli creati esclusivamente per il riscaldamento.
  • Collocamento: come già accennato, una caldaia come quella a condensazione può essere posizionata sia all’esterno che all’interno. Quest’ultima è sempre la scelta più apprezzata perché consente di gestire la caldaia in qualsiasi momento. Tra i tanti modelli, ve ne sono molti appositamente studiati per essere collocati anche al di fuori della propria casa, nel terrazzo o in un locale adatto che rispetti i requisiti necessari.